domenica, 18 Aprile 2021
Home > Soldi > Come si calcola la cessione del quinto per i dipendenti pubblici

Come si calcola la cessione del quinto per i dipendenti pubblici

La cessione del quinto è un prestito personale non finalizzato, le cui rate vengono rimborsate con la cessione di fino a un quinto dello stipendio o della pensione. Si tratta di un tipo di prestito che può essere richiesto da dipendenti pubblici, privati e pensionati. In questo articolo vedremo come calcolare la cessione del quinto di un dipendente pubblico e quali sono i requisiti da avere per richiedere il prestito.

Cessione del quinto: come fare una simulazione del calcolo

Prima di richiedere la cessione del quinto dello stipendio o della pensione è necessario effettuare una simulazione per capire quale sarà la rata massima che una banca può applicare. La cessione del quinto di ViviBanca è un prestito garantito in cui la rata mensile dipende dall’ammontare dello stipendio mensile netto e non dall’importo richiesto.

Per calcolare l’importo mensile netto è necessario prendere la propria busta paga e sottrarre le voci extra come gli assegni familiari, gli straordinari, i premi produzione e i bonus. In presenza di eventuali prestiti o di un’altra cessione del quinto già in corso è necessario sottrarre anche gli importi correlati. Dopo aver detratto tutte le voci si ottiene il valore netto dello stipendio.

Con questo valore, bisogna procedere al calcolo del quinto, nel seguente metodo:

  • A seconda del contratto di lavoro, è necessario moltiplicare lo stipendio netto per 13 o 14 mensilità;
  • Il risultato ottenuto deve essere diviso per 12;
  • Il risultato ottenuto deve essere diviso nuovamente per 5.
[/Stipendio netto*13) / 12] / 5 = RATA MASSIMA MENSILE

Ecco un esempio: poniamo uno stipendio netto di 1300 euro

[(1300*13)/12]/5 = [16.900/12]/5= 1408/5= 281 euro.

Cessione del quinto: come calcolare gli interessi

Nella rata massima cedibile offerta da una banca sono già compresi gli interessi. In base alla banca di riferimento e al TAN applicato cambiano l’importo della quota capitale e quella d’interesse. Per vedere a quanto ammontano gli interessi sulla quota cedibile mensile bisogna effettuare il seguente calcolo:

Poniamo TAN al 6,5% con uno stipendio netto mensile di 12.000 euro con 13 mensilità. La durata del prestito è di 48 mesi: il calcolo interessi cessione del quinto prevede un importo massimo della rata pari a 240,00 euro di cui 29,16 euro al mese sono rappresentati dagli interessi. In questo caso, la banca eroga al richiedente un totale di 10.120,20 euro e il richiedente deve restituire 11,520,00 euro.

Cessione del quinto per dipendenti pubblici: i requisiti

La cessione del quinto dello stipendio non viene concessa a tutti i dipendenti pubblici e statali, bisogna possedere i seguenti requisiti:

  • Assunzione a tempo determinato o indeterminato presso un ente pubblico o statale da almeno 3 mesi;
  • Documenti quali carta d’identità valida, codice fiscale, ultima busta paga e CU;
  • Non avere ulteriori prestiti che coprono il 40% dello stipendio;
  • Essere residenti in Italia.

La cessione del quinto è l’unica tipologia di prestito che è possibile richiedere anche in caso di iscrizione come cattivo pagatore.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*