martedì, 15 Giugno 2021
Home > Soldi > Assicurazione casa: a cosa serve e perché è utile

Assicurazione casa: a cosa serve e perché è utile

Con il passare del tempo sono sempre di più le persone che decidono di stipulare una polizza assicurativa sulla propria casa in modo da ridurre quasi a zero eventuali rischi di spesa dovuti ad eventi improvvisi che possono manifestarsi, come ad esempio l’allagamento, la rottura dell’impianto elettrico ecc. Prima di analizzare gli aspetti peculiari di questa particolare polizza, è bene chiarire un aspetto importante, diversamente da altre assicurazioni, quella sulla casa non è assolutamente obbligatoria. Al massimo, l’obbligo potrebbe scattare (o meglio, viene imposto dagli istituti di credito) quando si accende il cosiddetto mutuo finalizzato all’acquisto dell’immobile.

Come stipulare la polizza

Come tutte le polizze assicurative, anche quella sulla casa può essere stipulata direttamente online, sul proprio smartphone o pc. In rete infatti esistono molti siti che permettono di assicurare la propria casa, ad esempio si può trovare l’assicurazione casa con Facile.it e concludere il contratto con pochi e semplici click mentre si è comodamente seduti sul divano o mentre si è in pausa pranzo al lavoro. In genere nella fase di stipula la compagnia richiede all’interessato di indicare alcune informazioni sulla base delle quali verrà calcolato il premio come ad esempio: valore dell’immobile, comune in cui è ubicato, tipologia di casa (ad esempio villetta singola, appartamento ecc), superfice in metri quadrati, eventuale presenza in casa di oggetti particolarmente preziosi ecc.

Cos’è la polizza multirischio

È piuttosto rinomata la cosiddetta polizza multirischio, ovvero la polizza che protegge la casa e le persone che vi abitano all’interno. Essa può prevedere in concreto diverse coperture che devono essere preventivamente indicate nella fase di stipula del contratto. Insomma, si tratta di una forma di copertura “allRisks” per proteggersi da eventuali danni derivanti da eventi fortuiti o meno.

I danni coperti dall’assicurazione casa

Nonostante non sia obbligatoria, è bene sottolineare però che la polizza sulla casa potrebbe essere davvero utile, essa infatti copre tutti i rischi connessi alla proprietà dell’immobile. In genere le polizze coprono i danni derivanti da eventi naturali come ad esempio l’incendio, allagamento, folate di vento, copre i danni derivanti da eventuali furti, danni causati da terzi (sia colposamente che dolosamente), garantisce assistenza legale e molto altro ancora. Tutto ovviamente dipende dai servizi scelti nella fase di stipula del contratto. Vien da sé quindi che non tutte le polizze sulla casa sono uguali tra di loro, con conseguente oscillazione anche del valore dei premi da corrispondere.

Eventi sismici

In genere le polizze assicurative sulla casa non coprono i danni derivanti dal terremoto, si tratta infatti di una copertura piuttosto specifica che dovrà, se si vuole, essere aggiunta al contratto di assicurazione. In poche parole, si tratta di un servizio in più che potrà essere richiesto dal soggetto contraente in fase di stipula del contratto. Si tratta di una copertura molto importante visto che permette a coloro che hanno subito la distruzione della casa a causa del terremoto di sgomberare da quella zona e di sistemarsi temporaneamente in un alloggio sicuro e gli riconosce anche una determinata somma a titolo di risarcimento danni. I costi di questa copertura sono piuttosto ondivaghi, tutto dipende dalla zona in cui è ubicato l’immobile da assicurare.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*