venerdì, 6 dicembre 2019
Home > Salute > Conservare i medicinali in casa come un vero professionista

Conservare i medicinali in casa come un vero professionista

Per salvaguardare al meglio la propria salute, è necessario tenere d’occhio ogni singolo particolare per fare in modo che certe situazioni pericolose vengano scongiurate. Massima attenzione deve essere prestata anche allo stato dei medicinali, che in determinati casi possono salvare la vita di persone in condizioni fisiche precarie.

L’importanza di acquistare e conservare farmaci di qualità

Ovviamente, bisogna essere in grado di acquistare farmaci dalla qualità certificata, con la prospettiva di poterne usufruire al massimo della loro efficacia. A tal proposito, tutte le componenti devono funzionare a dovere affinché non ci siano inconvenienti di sorta. Di conseguenza, un ruolo di primo piano viene assunto da coloro che vengono considerati come gli esperti del trasporto nel settore farmaceutico. Un chiaro esempio è rappresentato dall’azienda DSS Trasporti, che da diversi anni mette a disposizione dei propri clienti servizi di alta qualità capaci di garantire massima professionalità e puntualità.

Le indicazioni per conservare medicinali in casa in perfetta sicurezza

Conservare correttamente i farmaci fa in modo che le loro caratteristiche rimangano intatte durante il loro periodo di validità. Inoltre, bisogna saperli posizionare nei luoghi giusti in modo che siano sempre tenuti lontani dalla portata dei più piccoli, nonché da adulti che potrebbero erroneamente scambiare le confezioni e assumere un medicinale al posto di un altro.

Cosa bisogna fare, dunque, per conservare i medicinali in casa come un vero professionista? Numerose sono le indicazioni che vengono fornite direttamente dal Ministero della Salute, che vanno seguite a dovere al fine di poter usufruire di ciascun prodotto in tutta tranquillità. Di seguito, diamo un’occhiata ad alcune dritte da rispettare assolutamente.

La conservazione dei farmaci nella loro apposita confezione

In primo luogo, è molto importante sapere dove conservare le medicine. Dovrebbero essere posizionate all’interno delle loro confezioni corrispondenti, insieme al loro foglietto illustrativo in grado di facilitare la loro perfetta identificazione. Dalla modalità d’assunzione alla durata d’apertura, passando ovviamente per la data di scadenza, alcune informazioni possono risultare davvero fondamentali per un corretto ed efficace utilizzo.

La conservazione al riparo da situazioni climatiche e visive avverse

Se un farmaco viene posto a contatto diretto con determinate condizioni climatiche, il rischio che possa perdere consistenza appare piuttosto concreto. Ad esempio, il calore e l’umidità potrebbero mettere a rischio i principi attivi dei medicinali. Lo stesso discorso riguarda la luce solare, per questo è meglio conservare ogni farmaco al buio e lontano da fonti di questo genere.

La conservazione alla temperatura adatta

Su ciascuna confezione di un medicinale, viene riportata la temperatura alla quale deve essere conservato per evitare che possa perdere efficacia. Tali indicazioni vengono riportate in base ad una serie di obblighi decretati per legge. La maggior parte delle medicine non andrebbe conservata ad una temperatura al di sopra dei 25-30 gradi, o al di sotto dello zero. Inoltre, salvo casi specifici, non dovrebbe essere inserita nel frigorifero o nel congelatore.

Sono solo poche e semplici regole, ma di vitale importanza e da rispettare in maniera perfetta per consentire una conservazione dei medicinali in casa metodica e precisa. La condizione necessaria è quella di mantenere ciascun farmaco in condizioni ideali, evitando qualsiasi forma di inconveniente e assumendoli in piena sicurezza nei momenti della giornata preposti o prescritti da parte di un medico curante.

conservare medicinali in casa

Il riepilogo sulla conservazione dei medicinali in casa da veri professionisti

Non è necessario essere un medico, quindi, per rendersi conto di quanto sia importante conservare i farmaci nella maniera migliore possibile, tenendoli al riparo di qualsiasi pericolo. Ricapitoliamo, dunque, i consigli da mettere in pratica per ogni utente che deve tenere sotto controllo le medicine per uso domestico:

  • i medicinali vanno inseriti nelle relative confezioni insieme al loro foglietto illustrativo al fine di essere identificati da chiunque li utilizzi o meno;
  • vanno conservati alla temperatura corretta, evitando calore eccessivo e umidità;
  • possono essere tenuti nel frigo solo se espressamente richiesto nel foglietto illustrativo, mentre in caso contrario tale accorgimento è assolutamente da evitare;
  • non vanno mai utilizzati oltre la data di scadenza riportata sulla confezione, in seguito ad una riduzione della concentrazione di farmaco pari a circa il 10%;
  • non vanno mai tenuti a portata di mano dei più piccoli;
  • in caso di apertura e di confezioni multidose, i medicinali devono essere utilizzati entro 15 giorni evitando qualsiasi variazione in materia di sapore, odore, colore e consistenza;
  • non vanno posti a contatto diretto con benzina, alcool, acetone e ammoniaca, dato che tali sostanze potrebbero alterare le loro caratteristiche interne.

Con pochi e semplici accorgimenti, dunque, è possibile conservare i medicinali in casa in maniera ideale, potendo così averli a completa disposizione per qualsiasi emergenza.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*