sabato, 20 Luglio 2024
Home > Salute > Che cos’è la forfora e come curarla

Che cos’è la forfora e come curarla

La forfora è una problematica che colpisce il cuoio capelluto e si manifesta attraverso la desquamazione delle cellule morte, provocando la diffusione di squame bianche o giallastre. Il ricambio cellulare della cute è un processo naturale che, a volte, può avvenire in modo anomalo o velocizzato, provocando l’eccessiva formazione delle squame e l’effetto neve.

Normalmente si è affetti da “forfora secca”, che non provoca la caduta dei capelli. Gli individui che hanno un cuoio capelluto grasso, sono soggetti a “forfora grassa” distinguibile dalla precedente per le squame giallastre e l’effetto “capelli sporchi” che aumenta notevolmente. In molti casi la forfora può provocare un prurito e diventa una forte di disagio per le persone che ne soffrono in modo eccessivo. Esistono tanti e diversi tipi di prodotti per prevenire la formazione della forfora: possiamo suggerire sia prodotti naturali sia shampoo antiforfora, vendibili in farmacia o parafarmacia.

Quali sono le cause che provocano la forfora

La forfora può essere tenuta sotto controllo e, nei casi lievi, è possibile diminuire notevolmente l’azione di desquamazione.

Una delle cause più diffuse che provoca la forfora in molti soggetti è un’eccessiva proliferazione di batteri e funghi sul cuoio capelluto. Di solito questo squilibrio è causato da un fungo, chiamato Malassezia furfur (Pityrosporum), che favorisce la generazione della forfora e irrita la cute.

Quando la cute è grassa, l’eccesso di sebo può costituire un fattore importante per la formazione della forfora.
Esistono due particolari condizioni legate alla formulazione della forfora e sono:

  • La pelle secca: provoca la forfora secca e viene accompagnata molto spesso dal prurito.
  • La pelle grassa: genera la forfora grassa ed è causata dall’eccesso di sebo provocato a sua volta dalla dermatite seborroica.

Entrambi i casi necessitano di uno shampoo adatto o prodotti specifici per il trattamento.

Altre cause correlate all’insorgenza di forfora sono:

  • La Psoriasi: malattia infiammatoria della pelle che genera la produzione di squame argentee sulla pelle e sul cuoio capelluto. Essendo una malattia autoimmune non esistono soluzioni definitive curative ma è consigliato rivolgersi ad un dermatologo e seguire trattamenti specifici.
  • Dermatite da contatto: provocata da prodotti per capelli, come shampoo aggressivi e lozioni che seccano il cuoio capelluto. Si consiglia di scegliere prodotti che non alterano il ph della pelle
  • fare lo shampoo

Come prevenire e curare la forfora

Una delle cause meno evidenti che provocano l’eccessiva produzione di forfora è la debolezza del sistema immunitario. In situazioni di forte stress è possibile avere un sistema immunitario debole ed è consigliato dunque correggere l’alimentazione e intervenire tempestivamente con integratori adatti.
La forfora occasionale è causata molto spesso da troppo stress, in questo caso il rimedio è il riposo fisico e psichico per ripristinare il corretto funzionamento delle cellule.

Prevenire la forfora è possibile diminuendo la frequenza dei lavaggi dei capelli e utilizzando prodotti meno aggressivi. I lavaggi frequenti possono provocare l’insorgere problemi come il fungo Malassezia e l’accumulo di sebo.

Si consiglia di diminuire o eliminare dalla routine quotidiana/settimanale i cosmetici irritanti come gel, lacca e mousse. Questi prodotti, se utilizzati molto frequentemente, possono provocare irritazioni e l’aumento di sebo.

Autore
Daniele
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*