lunedì, 21 ottobre 2019
Home > Lavoro > Guida Alla Cessione Del Quinto INPS

Guida Alla Cessione Del Quinto INPS

La cessione del quinto INPS è una particolare tipologia di finanziamento rivolta anche ai pensionati.

E’ possibile accedere a questa forma di prestito con diverse tipologie di pensione ad eccezione ad esempio delle prestazioni previdenziali che fanno riferimento ad assegni a titolo di invalidità civile, assegni sociali o al nucleo familiare .

Ciascun pensionato infatti potrà richiedere un prestito ad una banca o finanziaria a sua scelta e la rata verrà pagata all’ente direttamente dall’INPS: in altre parole, l’INPS tratterrà dalla pensione l’importo della singola rata e lo verserà al finanziatore.

cessione del quintoIl soggetto interessato a beneficiare di questo finanziamento deve in primo luogo rivolgersi all’INPS per richiedere la comunicazione di cedibilità della pensione, sul quale viene indicato l’importo massimo della rata che potrà essere trattenuto e successivamente dovrà consegnarla all’istituto finanziatore prescelto dal beneficiario.

Nel caso di cessioni del quinto richieste presso banche convenzionate, questo doppio passaggio non avrà luogo in quanto l’ente finanziatore potrà avere accesso alle informazioni necessarie a mezzo di un canale telematico diretto con l’INPS.

Ad ogni modo, l’ammontare complessivo e la durata dell’operazione variano caso per caso: tuttavia, ci sono delle limitazioni che riguardano ciascuna tipologia di prestito ed in particolare l’addebito mensile non può mai essere superiore al quinto della pensione netta percepita dal richiedente ogni mese e il numero delle rate non può superare i 120 mesi.  

Per valutare l’opportunità e la convenienza del finanziamento è spesso possibile richiedere un preventivo online completamente gratuito e non vincolante. Questa operazione non impedisce al richiedente di ottenere in futuro una diversa forma di finanziamento.

Tipologie di prestiti INPS

All’interno della categoria generale dei prestiti INPS è possibile distinguere due sottocategorie, i prestiti pluriennali INPS (ex gestione INPDAP) e le cessioni del quinto convenzionate.

Quanto ai prestiti pluriennali INPS ex INPDAD, per potervi accedere occorre soddisfare alcuni requisiti come i limiti d’età, avere meno di 90 anni, essere già in pensione al momento della richiesta ed aver contribuito al fondo di gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Inoltre, questa forma di finanziamento deve essere giustificata dalla destinazione della somma richiesta (es. ristrutturazione della casa o acquisto di un’automobile nuova) ed in base alla motivazione allegata si può avere accesso a prestiti con scadenza quinquennale o decennale.

Quando invece di parla di cessioni del quinto INPS convenzionate  , si fa riferimento a finanziamenti concessi a dipendenti e pensionati INPS fondati su appositi accordi stipulati tra l’INPS ed alcuni istituti di credito (per approfondimenti: http://www.calcoloprestito.org/guida/cessione-quinto-inps ). Essi non hanno contenuto unitario, ma sono accomunati dall’essere destinati a garantire particolari benefici ai richiedenti, che rendano le condizioni di prestito più convenienti rispetto a quelle in circolazione nel mercato finanziario. Ad esempio, essi possono consistere nell’applicazione di tassi di interesse più bassi rispetto a quelli in media applicati, nella riduzione dei costi accessori del finanziamento oppure nel prolungamento dei limiti di età per l’accesso.

Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*