mercoledì, 28 Settembre 2022
Home > Enogastronomia > Come organizzare i pasti in famiglia

Come organizzare i pasti in famiglia

In un mondo sempre più frenetico, in cui ogni componente della famiglia ha orari di lavoro e studio diversi, è ancora possibile organizzare una dieta equilibrata per grandi e piccini? Certo che sì. È importante che le figure adulte di riferimento mantengano un rapporto sano con il cibo e stabiliscano delle regole da rispettare a tavola.

Il momento dei pasti è infatti quello in cui, nonostante tutte le differenze di età, le difficoltà di comunicazione e perfino le liti familiari, ci si riunisce intorno al tavolo per condividere qualcosa.

Dare importanza al momento dei pasti per grandi e piccini

La prima regola da dare ai propri figli è una norma che spesso anche gli adulti faticano a seguire: ci si siede a tavola tutti insieme. A meno di orari lavorativi ed emergenze che lo impediscano, l’orario del pranzo e della cena dovrebbe infatti essere un momento di condivisione.

Ecco alcune regole da far rispettare a grandi e piccini per ridare importanza ai pasti in famiglia:

  1. Per quanto possibile, ci si siede a tavola tutti insieme.
  2. A meno di importanti impegni che non si possano rimandare, si aspetta che siano tutti seduti per iniziare a mangiare.
  3. A parte problemi particolari, tutti i membri della famiglia contribuiscono alla preparazione del pasto.

Cucinare insieme crea un importante collante tra coniugi, coinquilini, genitori e figli. Ma se qualche membro della famiglia, per età o attitudine personale, non può partecipare alla preparazione del pasto, può essere comunque coinvolto. Apparecchiare, prendere l’acqua e le bibite dal frigo, riordinare la tavola una volta terminati il pranzo o la cena sono altri momenti di unione e condivisione.

Perché è importante rendere i pasti un momento di condivisione?

Perché si tratta di uno dei pochi momenti della giornata in cui ci si possa veramente fermare a conversare. Dopo lunghe ore di studio o lavoro, con lo stress della giornata alle spalle e senza la distrazione di device e tv, la famiglia può dialogare serenamente attorno al tavolo.

È il momento di chiedere al partner o ai figli com’è andata la giornata, dedicare qualche istante di riflessione alle notizie personali, nazionali o internazionali e programmare la giornata successiva. Il ruolo del cibo in tutto questo è fondamentale.

Da secoli, infatti, è proprio intorno a un pasto che le persone si riuniscono, rafforzano i loro legami, stabiliscono alleanze e risolvono conflitti. Ed è anche per questo che è importante stabilire cosa mangiare in famiglia e in compagnia.

La spesa familiare per una dieta equilibrata

Se il pasto è un momento importante per la famiglia, cosa si consuma durante il pranzo o la cena diventa fondamentale. Scegliere insieme i piatti da condividere è utile per:

  • ricordare a grandi e piccini che la salute passa attraverso una dieta equilibrata;
  • gratificare chi ha raggiunto un traguardo o un obiettivo importante con il suo piatto preferito;
  • condividere ricette, tradizioni e ricordi di famiglia;
  • insegnare anche ai più piccoli ad essere autonomi nella scelta di cosa mangiano;
  • collegare al cibo relax, piacere e sorrisi per avere un buon rapporto con la tavola.

Insomma, organizzare una dieta equilibrata in famiglia non serve solo alla salute e alla forma fisica di ogni componente, ma anche all’unità della famiglia stessa. Come fare a rendere i pasti sempre piacevoli? Scegliendo ingredienti di qualità, come quelli che trovi sull’anteprima volantino Conad in offerta, variando il più possibile piatti e tipologie di cottura, rendendo la stesura del menù un momento di condivisione delle idee e dei gusti di tutti i componenti della famiglia.

Così fare la spesa è un piacere sia per chi cucina che per chi mangerà i deliziosi manicaretti scelti insieme e preparati con ingredienti sani, gustosi e di qualità. La dieta sana ed equilibrata diventa per la famiglia un gioco da sviluppare di giorno in giorno.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*