domenica, 1 Agosto 2021
Home > Casa > Umidità In Casa, Alcuni Rimedi Per Sconfiggerla

Umidità In Casa, Alcuni Rimedi Per Sconfiggerla

Il problema dell’umidità in casa non è da sottovalutare, può essere infatti frequente, soprattutto in monolocali e bilocali. C’è anche la possibilità che questo fenomeno si verifichi in stanze in cui mancano le finestre, spesso i piccoli appartamenti non sono dotati di finestre nel bagno, causando così un aumento di umidità e una scarsa ventilazione. Ci sono dunque alcuni rimedi utili per sconfiggerla, rendendo così la casa più pulita e libera. L’umidità sui muri arriverebbe a causare, di conseguenza, muffa sulle pareti, dunque bisogna sapersi muovere per tempo, correndo ai ripari, per trovare una soluzione.

umidità in casa rimedi

Le cause dell’umidità

In via preliminare, prima di scoprire quali sono i rimedi più efficaci – sia naturali che non – bisogna capire la causa dell’umidità, così da poter utilizzare i giusti accorgimenti. A creare umidità nelle nostre case, possono essere:

  1. La condensa;
  2. L’umidità di risalita;
  3. Le infiltrazioni;
  4. Ponti termici.
  5. Perdite costanti (anche se in piccole quantità) dagli impianti elettrici.
  6. Altri fattori di natura elettro-chimica.

Come prima cosa, si deve raggiungere l’umidità ideale in casa, tenendo conto delle diverse temperature di ogni stanza. Su casafare.it è possibile scoprire quali sono le temperature ideali per ogni camera, le cause e i danni dell’umidità, in modo da non sottovalutare il problema.

Ogni problema ha, di conseguenza, una soluzione, che può essere sia naturale che “artificiale”, da quella più semplice e intuitiva a quella più complessa. Tra le soluzioni immediate, troviamo quelle che svolgiamo quotidianamente – o che comunque potremmo svolgere ogni giorno senza problemi – per combattere l’umidità in casa.

Umidità in casa: i rimedi più efficaci

Tra le “soluzioni tempestive”, ci sono sei punti semplici e immediati, che tutti noi possiamo fare per tutelarci dall’umidità:

  1. Far arieggiare la casa ogni mattina, appena svegli, aprendo le finestre;
  2. Usare la cappa quando ci sono cotture prolungate;
  3. Installare una ventola nel bagno, così da incrementarne la ventilazione;
  4. Procurarsi un deumidificatore da usare nelle stanze più a rischio;
  5. Evitare l’accumulo dell’acqua nei sottovasi delle piante, soprattutto quelle in casa;
  6. Non far asciugare, se possibile, il bucato in casa, ma trovare una soluzione alternativa.

Alcune di queste “pratiche” le svolgiamo senza neanche pensarci, poiché si rivelano scontate, ma al contempo utilissime per prevenire il problema dell’umidità nella nostra abitazione. Questi sono i rimedi naturali (e alla portata di tutti) per prevenire il problema, ma devono essere svolti quotidianamente – o comunque molto spesso – per non vanificare gli sforzi fatti in precedenza. Ad esempio arieggiare la casa (e le singole stanze) per almeno 5/10 minuti al giorno dovrebbe essere normale, ma a volte è una cosa che si dà per scontata.

Umidità in casa: quali sono le stanze più a rischio

Le stanze più a rischio, quando si parla di umidità in casa, sono la cucina e il bagno. In queste due aree è dunque necessario aumentare il flusso di ventilazione una volta che si terminano attività che richiedono molto tempo. Per la cucina utilizzare la cappa mentre si prepara qualcosa sarebbe il rimedio ideale, una volta concluso il nostro lavoro ai fornelli o al forno, è opportuno incrementare il flusso di ventilazione, aprendo le finestre e permettendo così un ricambio d’aria rapido.

casa senza umidità

Per il bagno avviene la stessa cosa dopo aver fatto la doccia. Se non vuoi aprire la finestra appena entri in doccia – perché magari vuoi goderti l’acqua calda e un ambiente confortevole – è necessario che si utilizzi il sistema di ventilazione, oppure si aprano le finestre, appena terminata la nostra azione.

Seppur sembrino di poco conto, questi accorgimenti sono indispensabili per tentare di prevenire il fenomeno dell’umidità in casa.

Un altro aspetto da non sottovalutare, è la presenza di piante nella nostra abitazione. Se si può, è meglio spostarle all’esterno del nostro appartamento (su balconi o se presente in un atrio o giardino).

Ultimo punto da prendere in considerazione è quello che riguarda il bucato. Spesso, soprattutto in inverno, molti di noi si trovano costretti a dedicare una zona della casa al bucato, visto che le temperature esterne non ci permettono di fare altrimenti. Questo comporta un grande problema per l’umidità visto che i panni, appena lavati, rilasciano molta acqua che, mentre si asciuga, evapora depositandosi sulle pareti vicine. Se dunque non si possono asciugare all’esterno, è comunque preferibile trovare un luogo ben ventilato per limitare il problema.

Rimedi efficaci e naturali, alla portata di tutti, per prevenire (ed affrontare) il fenomeno dell’umidità in casa.

Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*