giovedì, 20 Giugno 2024
Home > Anziani > Consigli per la sicurezza domestica: Proteggere anziani e disabili

Consigli per la sicurezza domestica: Proteggere anziani e disabili

La nostra casa è il luogo dove dovremmo sentirci più sicuri e protetti, ma purtroppo per alcune categorie di persone non è così. Soprattutto per anziani e disabili, un semplice spostamento da una stanza all’altra può essere motivo di un grave incidente. Cadere dalle scale, scivolare sul pavimento bagnato, sbattere la testa contro una mensola sono tutte esperienze pericolose e che mettono continuamente a rischio le persone fisicamente più in difficoltà. 

Per fortuna, negli ultimi tempi ci sono stati dei passi avanti in ambito tecnologico che consentono anche ad anziani e disabili di vivere tranquillamente il proprio ambiente domestico.

Consigli per la sicurezza domestica: Proteggere anziani e disabili

Identificazione di rischi e pericoli

Prima di vedere le soluzioni che si sono sviluppate per rendere le case più sicure, vediamo quali sono i problemi a cui esse hanno dato risposta. I rischi e i pericoli più comuni sono i seguenti:

  • pavimenti scivolosi: i pavimenti scivolosi costituiscono da sempre un problema per le persone che hanno difficoltà a spostarsi, e possono causare ferite anche molto gravi;
  • scale: le scale sono il pericolo per eccellenza, e la caduta è sempre dietro l’angolo. Proprio perché sono spesso motivo di infortunio la domotica, scienza che studia le tecnologie per migliorare la vita delle persone nelle proprie case, ha trovato diverse soluzioni che vedremo in seguito;
  • superfici sporgenti e taglienti: camminare per casa e sbattere contro uno spigolo è doloroso per una persona giovane e in salute, figurarsi per un anziano che ha difficoltà a camminare. Oltre al dolore, questo incidente può anche portare a ossa rotte o tagli profondi, quindi è importante stare molto attenti;
  • scarsa illuminazione: per le persone che hanno difficoltà visive, deambulare in un ambiente poco illuminato può risultare in cadute e urti.

Rendere la casa più sicura

Adesso che conosciamo quali sono i principali rischi e pericoli che si annidano nelle nostre case, possiamo vedere quali sono le soluzioni per evitare spiacevoli incidenti:

  • abbattimento delle barriere architettoniche: le barriere architettoniche sono tutti quegli ostacoli che impediscono ad anziani e disabili di accedere a una determinata zona, sia pubblica che privata. Le scale sono un esempio di barriera architettonica, poiché possono impedire a una persona di raggiungere il proprio appartamento in un condominio o di andare al piano di sopra in casa sua. Nel caso delle scale, un buon modo per renderle accessibili è usando dei montascale, dei servoscale o degli ascensori;
  • utilizzare rivestimenti in gomma per le zone spigolose e sporgenti, così da evitare infortuni e tagli;
  • l’installazione di allarmi antifurto e antincendio può essere molto utile per mantenere un ambiente sicuro e protetto. Anziani e disabili possono infatti avere più difficoltà a raggiungere il telefono o a fuggire dalla casa in caso di incendio, e dunque è importante installare dei dispositivi che siano in grado di avvertire il pericolo e allertare subito le autorità e i contatti d’emergenza.

 

La costruzione di un ambiente domestico accessibile e adatto alle proprie esigenze è fondamentale. Nel caso di anziani e persone con disabilità, diventa ancora più importante implementare misure di sicurezza che prevengano i rischi e i pericoli più comuni. Fortunatamente, la tecnologia continua a svilupparsi e a evolversi, e le categorie più vulnerabili hanno a disposizione tanti strumenti che gli permettono di spostarsi a piacimento nelle loro case.

Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*