venerdì, 23 giugno 2017
Home > Salute > Migliorare la Propria Vita con l’Idrocolonterapia

Migliorare la Propria Vita con l’Idrocolonterapia

Si tratta di una tecnica utilizzata nel mondo orientale da oltre 1000 anni con l’obiettivo di pulire il colon e quindi rimediare a tantissimi altri disturbi intestinali che ne possono generare.
Sono svariate le ragioni per cui un paziente si sottopone ad una visita d’idrocolon terapia, anche se solitamente questi è mosso dall’esigenza di rimediare ad una diarrea cronica o a problemi dermatologici, associati con intolleranze a specifici alimenti. La funzione di un lavaggio intestinale profondo è infatti quella di far fuoriuscire tutte quelle tossine imprigionate nell’intestino grosso a causa, o della forma irregolare del proprio colon, o di una dieta incurante dei cibi che fanno bene e di quelli difficilmente assimilabili dal proprio organismo. Il risultato di questa negligenza è il verificarsi di un’intossicazione graduale del nostro intestino in quanto, ogni residuo alimentare non espulso attraverso il retto, si tramuta progressivamente in muffa e va in putrefazione. Non ci vuole chissà quale fervida immaginazione per comprendere come tutte queste tossine, immagazzinate nel colon, anche per anni, vadano ad alterare il ph della flora batterica e possono, nel medio e lungo periodo, manifestarsi attraverso eruzioni cutanee, mal di pancia o anche colite.

idrocolonterapia

Naturale come l’acqua

La parte più entusiasmante di questo sistema di cura è che si basa sull’irrigazione interna del corpo, ovvero su qualcosa di assolutamente naturale, ragion per cui, le controndicazioni dell’idrocolonterapia sono davvero poche. L’unica categoria di persone che, per ragioni abbastanza evidenti, non dovrebbe sottoporsi ad una seduta di lavaggio del colon, sono le donne gravide. Le possibilità che l’acqua veicolata tramite tubicino, lungo tutto l’intestino, possa apportare effetti negativi ad una gravidanza sono poche, ma sarebbe meglio non rischiare, visto che si tratta pur sempre della vita di nostro figlio. Meglio attendere il giorno del parto e una volta ristabilite, iniziare un ciclo di pulizia intestinale, in modo da apprezzarne tutti i vantaggi, non solo sul piano della salute, ma anche per quel che riguarda la qualità della nostra pelle.
Sono tante le ragazze che prenotano un ciclo completo, non solo per perdere qualche chiletto, considerate le conseguenze positive di liberarsi di tutte quelle tossine in esubero, ma anche per migliorare la tenuta delle unghie o rinvigorire il proprio cuoio capelluto.
Non è certo un caso se, quello che un tempo veniva considerata impropriamente una “moda per ricchi” e signore snob, ora è una pratica seguita da milioni di persone in tutta Europa. Anche se in Italia esistono ancora troppi pregiudizi nei confronti della medicina alternativa, per fortuna esiste un nutrito gruppo di medici che fa notare come l’idrocol venga utilizzata regolarmente in gran parte degli ospedali dei Paesi d’Oriente e lotta per l’introduzione sperimentale di questo trattamento anche in qualche istituto ospedaliero italiano.
L’efficacia con cui la pulizia delle pareti del colon riesca a rimuovere le cellule morte e favorire la vita e quindi la tonicità dell’organismo, sta convincendo sempre più donne, anche in Italia, a sperimentare questo sistema d’irrigazione dell’intestino.

L’importanza di un centro specializzato

E’ naturale però, onde garantire la piena sicurezza delle operazioni, che questo tipo di lavaggio venga realizzato solo da mani esperte, ovvero da operatori e operatrici all’interno di Centri specializzati in idrocolonterapia. Fa piacere che, scorrendo la mappa dei luoghi in cui è possibile provare questo rimedio naturale contro la diarrea, smagliature e l’invecchiamento prematuro della pelle, troviamo oltre a strutture del Nord, come a Milano o Trento anche bellissimi centri nel Sud, come quello di Bari. Questa è la conferma di come la buona volontà di alcuni medici, convinti che guardare un problema da vari punti di vista sia la chiave per risolvere un malessere fisico, permette di raggiungere traguardi importanti, indipendentemente dal contesto sociale o politico in cui si opera. E’ bene sempre fare un’indagine sul Centro, magari andando di persona e conoscendo vis a vis chi vi lavora, o semplicemente attraverso una ricerca sul internet. Per fortuna, il sistema dei feedback e delle recensioni, aiuta moltissimo a disegnare un’opinione più precisa sulla qualità di una struttura di questo tipo.

In che cosa consiste un’idrocolon?

Si realizza con apparecchi moderni e molto costosi ed è anche per questo che i costi di un lavaggio non risultano propriamente bassi. A conti fatti però, se pensiamo alla parcella di un dottore, quando ci riceve nel suo studio privato, si tratta comunque di una cifra abbordabile, inferiore ai 100 euro a seduta. Per dare un po’ un’idea di quello che vi aspetta, se deciderete di farvi ripulire il colon, ricordiamo le principali operazioni che caratterizzano ogni incontro e alcuni consigli per ottenere effetti più duraturi.

  1. Verrà immessa acqua depurata mediante un tubicino con diametro inferiore ai 2 centimetri.
  2. Questa acqua circolerà a bassa pressione lungo l’intero colon, spingendo i residui fecali, fino ad allora non espulsi, verso il retto.
  3. Si suggerisce di seguire un ciclo intero di sedute, che comprende dai 6 agli 8 incontri
  4. Le prime due sedute non dovrebbero avvenire ad una distanza maggiore di 3 giorni.
  5. Una volta completato il ciclo, si consiglia di adeguarsi ad una dieta adeguata, in modo tale che cibi meno appropriati, non vadano ad intaccare il lavoro di pulizia appena svolto, prolungandone gli effetti positivi.
Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*