venerdì, 18 agosto 2017
Home > Salute > Dormire con o senza Reggiseno, Come si Riposa Meglio?

Dormire con o senza Reggiseno, Come si Riposa Meglio?

dormire con o senza reggiseno a lettoQuello del dormire con o senza reggiseno è un dubbio che attanaglia molte donne al pari di altre problematiche come ad esempio quella relativa alla scelta del materasso in gravidanza. In tante si domandano infatti se sia adeguato indossare il reggiseno durante le ore notturne o se, al contrario, risulti dannoso. Un certo numero di donne ritiene che l’utilizzo del reggiseno mentre si dorme aiuti a mantenere il seno alto e sodo; se da un lato è vero che il reggiseno viene utilizzato per sostenere il peso della mammella dall’altro è stato accertato che durante la notte non apporta alcun beneficio al seno poichè i legamenti sospensori delle mammelle non risultano tesi come quando si è in piedi: ne deriva che dormire con o senza reggiseno non ha, da questo punto di vista, una differenza sostanziale in quanto non va ad influenzare la tonicità del muscolo.

Ogni donna potrà dunque liberamente decidere di indossarlo o meno a seconda delle proprie abitudini: solitamente si preferisce, al fine di favorire un sonno più rilassato, toglierlo durante il riposo notturno; ma in alcuni periodi, in particolare in prossimità del ciclo premestruale o in caso di mastalgia severa, il seno può diventare particolarmente teso e dolente, ragion per la quale in tali situazioni è possibile fare un’eccezione ed utilizzarlo per dormire più serenamente.

Dopo aver visto se dormire dopo pranzo fa ingrassare, scendendo nello specifico, sono diversi gli esperti che sconsigliano di utilizzare questo indumento anche nel corso della notte, facendo riferimento ad alcuni studi secondo i quali il reggiseno andrebbe a comprimere alcune ghiandole e canali linfatici. Questo impedirebbe non solo di filtrare ma anche di eliminare in modo naturale le tossine attraverso il drenaggio linfatico: considerato che gran parte di queste attività vengono condotte e portate a termine proprio durante la notte, indossare il reggiseno potrebbe provocare ritenzione idrica che, se sottovalutata, rischia sul lungo periodo di portare alla formazione di cisti o noduli fibrosi.

Dormire con il reggiseno fa male?

E’ bene sottolineare inoltre che il tessuto del reggiseno può provocare un innalzamento della temperatura del petto, che può risultare potenzialmente rischioso con il passare del tempo; cercare di evitare di provocare l’innalzamento termico nell’area dei seni durante la notte è dunque una scelta più indicata. Altro importante aspetto è legato al fatto che il reggiseno non andrebbe tendenzialmente indossato per più di sette ore ; le donne che tendono a dormire più a lungo dovrebbero dunque evitare di utilizzarlo e consentire ai seni di potersi muovere liberamente, in maniera tale che da evitare l’accumulo di tossine.

dormire con il reggiseno fa male

Se però si intende a tutti i costi dormire con il reggiseno allora è consigliabile acquistare degli indumenti notturni: esistono infatti reggiseni progettati appositamente per dormire, grazie ad una forma studiata per mantenere i seni separati, evitando la formazione delle rughe antiestetiche derivanti dalla compressione di un seno sull’altro. Si tratta inoltre di reggiseni privi di cuciture e di ferretti di metallo, realizzati in cotone per consentire la traspirazione e permettere al seno un certo grado di movimento, pur donando quella sensazione di protezione che la donna che utilizza il reggiseno di notte cerca.

Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.