mercoledì, 19 settembre 2018
Home > Genitori e Figli > Come scegliere i costumi da bagno per bambina

Come scegliere i costumi da bagno per bambina

L’acquisto dei costumi per bambina non andrebbe fatto con eccessiva superficialità. Si tratta infatti di capi di abbigliamento che devono avere a disposizione alcune peculiarità essenziali, in modo che vostra figlia si diverta senza doversi preoccupare di ciò che indossa. Peraltro i costumi da bagno bambina andranno sostituiti di anno in anno: le bimbe crescono in fretta e, con il passare degli anni, mutano anche esigenze e necessità.

Il costume da bagno ideale

Per acquistare il costume giusto conviene, come prima cosa, affidarsi ai gusti di vostra figlia, anche se ha pochi anni. Non è infatti infrequente che le piccole non desiderino indossare un capo di abbigliamento del colore “sbagliato” o in un modello che non le aggrada. Visto che il costume da bagno sarà per molte ore al giorno la loro unica protezione, è bene che lo indossino senza troppi intoppi. Sembra strano, ma già a due-tre anni le bambine tendono ad avere le idee ben chiare, e spesso anche i loro fratellini. Quindi portiamole con noi quando facciamo acquisti di abbigliamento: non ci costa nulla acquistare un costume da bagno per bambina blu invece che azzurro, o con decorazioni floreali invece che quello con le barchette che avevamo scelto noi.

Una questione di pelle

Oltre al modello è importante scegliere il costume accuratamente anche per quanto riguarda il tessuto e le dimensioni. Acquistiamo un capo della giusta misura, evitando che sia troppo stretto (e quindi fastidioso, che stringe in alcuni punti e impedisce i movimenti) o troppo largo (e quindi poco pratico, che cade durante una corsa o un bagno in mare). Il tessuto dovrà prendersi cura della pelle della piccola, quindi meglio avere a disposizione il migliore in commercio, per evitare arrossamenti e fastidi. Inoltre sono oggi presenti nei negozi specializzati costumi da bagno per bambine in tessuti innovativi, che si asciugano con grande rapidità e consentono un utilizzo prolungato nel tempo senza alcun tipo di problema. Anche se la bimba è molto piccola capita spesso che prediliga dei costumi due pezzi o interi, simili a quelli della sua mamma; visto che non è poi così semplice mantenere sempre alta la protezione solare in tutte le parti del corpo, se la bimba preferisce coprirsi leggermente di più è meglio.

Il modello

Per quanto riguarda il modello del costume da bagno dipende fortemente dall’età della bimba. Se ha pochi anni sarà opportuno considerare che dovrà contenere anche il pannolone, e che ne esistono di appositamente studiati. Se la bimba è un pochino più grandicella invece potremo sbizzarrirci, anche perché oggi si trovano in commercio costumi da bagno veramente molto belli, con un certo stile e fantasie molto decorative. Come dicevamo, se la bimba preferisce “coprirsi” allora prediligiamo i costumi interi o due pezzi; in caso contrario anche uno slip con delle decorazioni di frutta e fiori può essere perfetto. In questi casi però evitiamo di farle indossare lo slip del fratellino, potrebbe essere considerato un affronto.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*