sabato, 17 novembre 2018
Home > Genitori e Figli > Carte Prepagate Perfette Per un Figlio all’Estero

Carte Prepagate Perfette Per un Figlio all’Estero

Ampiamente diffuse, le carte di credito ricaricabili sono uno strumento rapido ed efficace per spostare denaro in tutto il mondo e per effettuare sia pagamenti elettronici che prelievo di contanti dai POS e dagli ATM.

Il funzionamento è comune a tutte le tipologie di carta di credito: a fronte di una ricarica si dispone di una normale carta di credito appoggiata sugli usuali circuiti (Visa, Mastercard, American Express, etc…).

carte prepagate figli estero

La principale modalità di ricarica è per contanti, presso gli sportelli bancari che hanno emesso la carta, presso i tabaccai abilitati o presso altre agenzie di servizi convenzionate con l’istituto emittente della carta stessa. Con questo sistema di ricarica, l’importo è immediatamente disponibile.

Alcune carte di credito prepagate sono dotate anche di IBAN e consentono di ricevere bonifici in ingresso, stipendio compreso. In questo caso, la ricarica può avvenire anche tramite bonifico bancario anche se, rispetto alle ricariche per contanti, la disponibilità dell’importo è soggetta alle tempistiche bancarie.

La scelta deve necessariamente tener conto di tutte le esigenze possibili partendo, tuttavia, da quanto lunga sia la permanenza del figlio/a all’estero.

Se la permanenza è breve, fino a uno/due mesi, se ne può scegliere una anche senza IBAN mentre se i vostri figli resteranno fuori per periodi più lunghi, il consiglio è di avere quella con IBAN.

Così facendo potrete mettere in pagamento automatico la ricarica, con bonifico di un importo fisso mensile che servirà alle spese ordinarie e periodiche, riservandovi la possibilità di ricorrere alla ricarica presso gli sportelli bancari/i tabaccai abilitati per le esigenze improvvise ed immediate.

Nella scelta occorre tenere in considerazione anche l’età dei figli, perché se minorenni vanno dotati di carte appositamente dedicate.

Un breve excursus su alcune delle carte ricaricabili più diffuse che prevedono, fra l’altro, anche versioni dedicate ai minorenni.

 

Carta Postepay Evolution

carte prepagateLa carta Postepay Evolution ha un costo di emissione di 5 euro e un costo annuale di 10 euro, pagati immediatamente al momento dell’emissione stessa. Le ricariche sono gratuite se effettuate mediante bonifico all’IBAN indicato sulla carta, così come, in modo del tutto gratuito, si possono ricevere bonifici da terzi, anche periodici.

Il costo della ricarica passa ad 1 euro se viene effettuata presso uffici postali o direttamente per contanti al postino e arriva a 2 euro se effettuato tramite gli esercizi commerciali abilitati o tramite i Postamat abilitati presenti nei pressi degli uffici postali, mediante l’utilizzo di postamat, bancomat o altra carta di credito, o tramite gli ATM della Banca Popolare di Milano. I prelievi, limitandoci a quelli effettuati all’estero, hanno un costo pari a 2 euro se effettuati da ATM abilitati in euro e di 5 euro oltre ad un ulteriore spesa pari all’1,10% dell’importo prelevato se si utilizza un ATM in valuta diversa dall’euro.

Per i pagamenti presso esercizi commerciali le regole sono quelle delle normali carte di credito del circuito Mastercard a cui si appoggia. I pagamenti in euro sono gratuiti, mentre per quelli in valuta diversa dall’euro il costo è pari all’1,10% della spesa.

La carta permette inoltre l’addebito diretto di utenze al costo di 1 euro per quelle con pagamento in euro e 9 euro per quelle con pagamento in valuta diversa dall’euro.

Dall’applicazione specifica delle Poste, è possibile tracciare costantemente le spese sostenute e tutte le ricariche ricevute. Disponibile anche un servizio di alert tramite SMS che consente di ricevere in tempo reale la comunicazione di un avvenuto pagamento o di un prelievo effettuato.

 

Unicredit Card Click

La carta, che nasce specificatamente per i ragazzi fra i 14 e i 17 anni, ha un costo di emissione di 10 euro, pagati immediatamente al momento dell’emissione stessa con annessa, gratuitamente, la prima ricarica fatta senza ulteriori costi fissi periodici.

Poiché non dispone di IBAN, le ricariche possono essere effettuate solamente mediante l’Istituto di Credito emittente. Il costo della ricarica presso la filiale è di 2 euro mentre se si utilizzano gli ATM della Unicredit, esclusivamente mediante utilizzo di bancomat della stessa Unicredit, o l’addebito sul conto corrente della medesima banca, il costo è di 1 euro. I prelievi, anche qui limitandoci a quelli effettuati all’estero, hanno un costo pari a 2 euro se effettuati da ATM abilitati in euro e di 5 euro, oltre ad un ulteriore spesa pari all’1,75% dell’importo, se si utilizza un ATM in valuta diversa dall’euro.

Per i pagamenti presso esercizi commerciali le regole sono quelle delle normali carte di credito del circuito Mastercard a cui si appoggia. I pagamenti in euro sono gratuiti, mentre per quelli in valuta diversa dall’euro la commissione è pari all’1,75% della spesa.

Anche Unicredit consente di tenere sotto controllo le spese mediante una specifica applicazione o mediante l’attivazione del servizio SMS.

 

Carta Flash Intesa Sanpaolo

La carta ha un costo di emissione di 9,90 euro, pagati immediatamente al momento dell’emissione con contestuale possibilità di fruire della prima ricarica in modo gratuito. La caratteristica di questa carta è che con una spesa aggiuntiva di 10 euro la si può avere su uno sfondo personalizzato e praticamente unico. Ideale sia per adulti che per minori che qui, rispetto alla carta della Unicredit possono avere fino a 12 anni.

Il costo annuale di tenuta della carta è di 6 euro, con pagamento mensile di 50 centesimi. Il costo della ricarica presso la filiale è di 1 euro se si ricarica per contanti mentre è di 2,5 euro se si addebita l’importo sul proprio conto.

Se si utilizzano gli ATM di Intesa Sanpaolo il costo è di 1 euro per ricariche effettuate mediante altre carte del gruppo Intesa Sanpaolo, 2 euro per ricariche effettuate con altre tipologie di carta mentre è del tutto gratuita la ricarica per contanti dagli ATM Intesa Sanpaolo abilitati. I prelievi effettuati all’estero hanno un costo pari a 2 euro per quelli effettuati in euro e di 5 euro, oltre all’1,00% dell’importo, se si utilizza un ATM in valuta diversa dall’euro.

I pagamenti presso gli esercizi commerciali in euro sono gratuiti, mentre per quelli in valuta diversa la commissione è pari all’1,00% della spesaIntesa Sanpaolo, come le altre, dispone di un’applicazione per il controllo delle spese e del servizio alert con SMS in tempo reale.

Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*