lunedì, 23 ottobre 2017
Home > Casa > Come Pulire le Zanzariere Fisse e Rimovibili di Casa: Quali Prodotti Usare

Come Pulire le Zanzariere Fisse e Rimovibili di Casa: Quali Prodotti Usare

La pulizia delle zanzariere è un’attività necessaria da svolgere tra la conclusione dell’estate e l’inizio dell’autunno. E’ infatti importante provvedere alla manutenzione delle zanzariere fisse o mobili, utile strumento per tenere zanzare, moscerini, mosche ed altri insetti lontani da casa ma che, essendo sempre a contatto con l’ambiente esterno, tendono a sporcarsi e rovinarsi in quanto funzionano anche come filtro per sporcizia e polvere oltre a scurirsi a causa dello smog. Cerchiamo dunque di capire come pulire le zanzariere di casa dai residui che si formano tra i fori e come rimuovere la polvere e lo sporco, evitando così di doverle sostituire in breve tempo, donando loro nuova vita. A seconda della tipologia di zanzariera è possibile utilizzare un metodo di pulizia ad hoc facile e veloce; il tutto utilizzando pochi strumenti e materiali, ma con un’importante premessa. Prima di procedere con al pulizia è fondamentale stabilire se la zanzariera sia di metallo o di ferro.

pulire zanzariere fisse e mobili magnetiche

Come Pulire le Zanzariere rimovibili o magnetiche:

Il vantaggio legato al loro utilizzo è quello di poterle rimuovere una volta conclusa la stagione primaverile ed estiva, per poter tornare a sfruttare il davanzale di casa. Ne esistono di vari tipi, da quelle appese ad appositi ganci che vengono fissati al muro permettendo di rimuovere esclusivamente la rete della zanzariera; a quelle che vanno invece smontate insieme al loro telaio. Per pulire le zanzariere rimovibili del primo tipo, basterà utilizzare l’acqua corrente del bagno o una canna dell’acqua andando a rimuovere, se necessario aumentando la pressione, i residui. Per completare la pulizia si potrà usare una spugnetta o in alternativa un panno morbido imbevuto di acqua tiepida mescolare al sapone di Marsiglia: questa procedura consente di rimuovere gli annerimenti provocati dallo smog. In alternativa, se il tipo di zanzariera lo consente, è possibile miscelare due cucchiai di sapone di Marsiglia in acqua tiepida, il tutto in una baccinella nella quale sarà possibile riporre la zanzariera stessa per pulirla; utilizzando un panno in microfibra si andranno ad eliminare, a tampone, i residui di acqua prima di rimontare la zanzariera

Come Pulire le Zanzariere con telaio:

Non potendo piegare la rete bisognerà procedere diversamente per la pulizia, rispetto alla procedura per le zanzariere rimovibili. Prima di tutto occorre rimuovere il telaio dalla finestra, seguendo le indicazioni del produttore per non danneggiarlo. E’ possibile utilizzare un getto d’acqua, nel caso si possa posizionare la zanzariera in giardino o sul terrazzo, per eliminare i residui più importanti; proseguendo poi con la pulizia usando acqua tiepida e sapone di Marsiglia, nel caso di telaio in legno. Qualora invece il telaio sia realizzato in altro materiale, come metallo o plastica, il consiglio è quello di utilizzare altri prodotti naturali come l’aceto o il succo di limone, efficaci nel rimuovere le macchie donando nuova luce al telaio della zanzariera. L’operazione può essere effettuata anche in casa, semplicemente riponendo la zanzariera con telaio nella vasca da bagno, in verticale, e sfruttando l’erogatore della doccia per rimuovere le macchie più difficili.

Zanzariere fisse:

attrezzo strumento per pulire zanzariereE’ consigliabile pulirle più spesso per evitare che si accumuli troppa sporcizia che diventerà poi molto difficile da rimuovere. Dopo aver rimosso i residui più evidenti, utilizzando se disponibile un aspirapolvere con tubo e becchetto o, in alternativa, un soffietto, sarà possibile procedere con la pulizia ed il lavaggio della zanzariera usando una spugna imbevuta di acqua ed aceto o uno sgrassatore. In alternativa, per rimuovere la polvere è possibile utilizzare anche un piumino, un pennello a setole morbide o l’apposito strumento che vedete qui in foto. Occorre prestare attenzione a non agire in modo troppo aggressivo durante la pulizia della zanzariera, per evitare che esca dal binario e dal telaio, con il rischio di rompersi.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*