venerdì, 23 giugno 2017
Home > Casa > Come eliminare le tarme definitivamente? trucchi e consigli

Come eliminare le tarme definitivamente? trucchi e consigli

Le tarme rappresentano uno dei principali problemi di molte abitazioni: se in passato si presentavano esclusivamente con l’arrivo della stagione calda, oggi è possibile trovarle tutto l’anno e i danni provocati da questi fastidiosi insetti possono essere anche piuttosto seri. Ricordiamo che le tarme proliferano in ambienti caldi e umidi e pur essendo più frequenti nel periodo estivo, la presenza del riscaldamento domestico permette loro di vivere e riprodursi durante tutto l’anno. Ma non solo: le tarme amano stare in ambienti umidi ed è pr questo che spesso risulta difficile individuarle. E’ importante dunque capire come eliminare le tarme definitivamente, per evitare di ritrovarsi casa completamente invasa: il problema principale non sono le tarme adulte bensì le loro larve che provocano, per poter crescere, i ‘famosi’ buchi nei maglioni che spesso si trovano negli armadi infestati dalle tarme: gli esperti spiegano infatti che le larve che si sviluppano dopo che le tarme adulte hanno depositato le uova, si ‘cibano’ delle fibre dei vestiti (si nutrono infatti di fibre naturali come lana, pelliccia e seta ma anche cotone o fibre di origine vegetale) per potersi sviluppare. Oltre ai classici buchi nei vestiti, potrete inoltre notare la presenza di batuffoli color bianco di piccole dimensioni, ovvero ciò che rimane della larva diventata tarma adulta.

eliminare le tarme

Come fanno le tarme a colonizzare i nostri armadi?

Le tarme vivono solitamente nei nidi degli uccelli o in altri luoghi nei quali si trovano a contatto con gli animali. La loro comparse negli armadi avviene solitamente tramite un vestito ‘infettato’ o, in alcuni casi, volando dalla finestra ed introducendosi nell’abitazione, per poi andare alla ricerca di ambienti bui nella casa.

Pulizia degli armadi per eliminare le tarme

Ecco allora che una manutenzione costante del proprio armadio, guardaroba o cabina armadio è necessaria per prevenire danni agli indumenti. E’ importante ciè pulire accuratamente i vestiti ad ogni cambio di stagione in quanto è sufficiente un minuscolo residuo di sudore in un indumento indossato anche soltanto una volta, per attrarre le tarme. Una pulizia che deve riguardare non solo gli armadi ma anche i tappeti, altro ambiente nel quale le tarme proliferano: è bene dunque proteggerli specialmente se vengono riposti in un armadio durante la stagione estiva. In commercio esistono numerosi repellenti anti tarma, sia insetticidi in grado di eliminare tarme adulte e larve, sia prodotti a base di essenze naturali. Nel primo caso andranno utilizzati solo ad infestazione già avvenuta, nel secondo invece si tratta prevalentemente di prodotti per la prevenzione da infestazione di tarme. Prevenzione che risulta decisamente più vantaggiosa rispetto all’utilizzo di insetticidi, per risolvere il problema sul nascere ed evitare l’utilizzo di prodotti con un certo grado di tossicità in ambienti come le camere da letto o in abitazioni nelle quali vivono anche bambini o animali domestici.

Altri rimedi per eliminare le tarme definitivamente e tenerle alla larga

Per prevenire le tarme ed eliminare in modo defintivo le larve, bisogna dunque lavare con acqua calda o a secco i capi indossati anche solo una volta, prima di riporli nell’armadio per il cambio di stagione. E’ importante intervenire anche sui capi non indossati spazzolandoli con una certa energia per poi lasciarli ad arieggiare alcune ore al sole, prima di rimetterli nell’armadio. Per conservarli nel migliore dei modi è bene utilizzare sacchetti di plastica o sacche con cerniera, se possibile con effetto ‘sottovuoto’. Per quanto riguarda i tappeti invece, è importante aspirarli con l’aspirapolvere per poi arrotolarli in un contenitore chiuso insieme ad un prodotti antitarme. Ultimo consiglio: una ripulita all’intermo armadio certamente non guasta; utilizzando un panno umido impregnato di acqua, bicarbonato o aceto o uno sgrassatore a spruzzo, sarà possibile intervenire anche nei punti più nascosti eliminando ogni larva e scongiurandone una volta per tutte la presenza.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*