martedì, 23 maggio 2017
Home > Casa > Come Verniciare le Travi in Legno

Come Verniciare le Travi in Legno

Talvolta può essere necessario, per ragioni estetiche, verniciare le travi in legno di un’abitazione, di un ufficio o di un negozio, dando loro una tonalità diversa da quella naturale del legno. L’intervento di verniciatura delle travi in legno non è particolarmente complesso anche se è necessario seguire una procedura, per fare in modo che il colore scelto per verniciare le travi venga ben assorbito e non si deteriori con il tempo. Il legno viene spesso utilizzato per la realizzazione dei sottotetti o dei soffitti delle abitazioni, in particolare di mansarde ed appartamenti soppalcati e non sempre il colore naturale del legno delle travi si abbina con il resto della casa, con i colori scelti per le pareti o con le tinte di mobili ed elettrodomestici. Ecco allora che lo si potrà modificare verniciandolo. Scopriamo insieme come procedere

Passi da seguire per verniciare le travi in legno

Nel caso in cui il legno da verniciare non è mai stato trattato, la prima cosa da fare è munirsi di carta vetrata, passandola sull’intera superficie, seguendo con il movimento le venature del legno e rimuovendo con uno straccio e l’acquaragia, eventuali residui o colature di resina. In questo modo preparerete la superficie del legno prima di passare alla verniciatura vera e propria. Completato questo passaggio è importante passare l’intera superficie delle travi in legno con uno straccio asciutto, rimuovendo ogni residuo di polvere. Nel caso in cui la trave sia verniciata potrete invece procedere con una sverniciatura chimica o termica per poi levigare.

come verniciare i travi di legno in bianco

Passaggio importante è il controllo dell’umidità del legno: utilizzando specifici tester dovrete accertare che il tasso di umidità non superi il 25%, in caso contrario cercate di migliorare la qualità dell’aria utilizzando un deumidificatore per alcune settimane, prima di procedere con il trattamento.

La scelta del pennello per verniciare le travi in legno è molto importante: meglio non andare al risparmio ma puntare su pennelli di alta qualità, caratterizzati da setole sufficientemente morbide e compatte da scorrere senza difficoltà durante la verniciatura, senza che si stacchino dal pennello. Potete optare per la setola animale, più indicata con i prodotti diluiti a solvente o gli smalti o, in alternativa, per quella sintetica, utilizzabile con gli smalti all’acqua. La scelta migliore per il legno però è la setola mista.

Passando alla verniciatura delle travi in legno è bene stabilire quale prodotto specifico utilizzare. Nel passaggio successivo ci concentreremo sui prodotti in commercio per la verniciatura del legno pensati per una perfetta conservazione e per non nascondere l’effetto naturale del legno. E’ importante leggere con attenzione le caratteristiche tecniche del prodotto che si intende utilizzare, differenziando la scelta nel caso in cui la verniciatura vada effettuata su travi esterne, e dunque esposte agli agenti atmosferici, o interne. Il tutto associato al gusto personale e alle proprie esigenze.

Prima di procedere con la verniciatura, è bene utilizzare un protettivo, in particolare per le travi esterne, coprendo il legno per difenderlo da funghi e insetti che potrebbero svilupparsi in caso di eccessiva umidità. Dopodichè si passa alla stesura dell’impregnante e dello smalto, avendo l’accortezza di non intingere comp
letamente il pennello, ma utilizzandone solo una porzione e facendolo ben sgocciolare prima di passarlo sul legno, per evitare la formazione di colature che seccando vadano a rovinare l’effetto estetico.

verniciare travi legno

E’ importante consultare le informazioni riportate sulla confezione, per i tempi di asciugatura, prima di passare con un’eventuale seconda mano. In questo caso, passare nuovamente con la carta vetrata molto fine, permetterà di ravvivare il ‘pelo’ del legno e fare in modo che l’effetto finale sia davvero soddisfacente. Eventualmente potrete dare una terza mano dopo quattro settimane. Il consiglio è dare una prima mano incolore per evitare che si formino chiazze di diversa intensità a causa delle differenze di assorbimento del legno. La seconda mano potrà invece essere quella colorata (o nuovamente incolore): potrete darla dopo circa 24 ore; il consiglio dopo aver dato la seconda mano, è passare con un pennello asciutto sull’intera superficie in modo tale da rendere la verniciatura più uniforme.

Quali prodotti scegliere per verniciare il legno

vernici per legnoSono tanti i possibili prodotti utilizzabili per verniciare le travi in legno. Si può optare per gli smalti colorati oppure per gli impregnanti, con colorazioni nelle essenze del legno. Nel primo caso si parla di vernici coprenti, che vanno a donare un effetto estetico completamente diverso al legno, nel secondo caso invece il legno assorbirà il prodotto senza che si formino pellicole superficiali e non ne verrà nascosto l’effetto naturale. Trattando il legno con gli impregnanti inoltre, esso resisterà al vento e al sole e agli attacchi di funghi e insetti; inoltre il legno diventerà idrorepellente ma sempre permeabile, dunque le sue fibre ‘respireranno’ senza che la sua struttura interna si deteriori. Anche gli impregnanti, oltre che nella tipologia trasparente, sono disponibili in varie colorazioni: è anche possibile mescolare tra loro due colori diversi o diluire un colore con il tipo incolore. Inoltre se in futuro sarà necessario verniciare nuovamente le travi in legno, non sarà necessario sverniciare, raschiare e carteggiare ma semplicemente rimuovere la polvere e lavare la superficie, per poi passare nuovamente l’impregnante.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*