martedì, 23 maggio 2017
Home > Casa > Come Togliere la Ruggine: Guida Pratica

Come Togliere la Ruggine: Guida Pratica

La ruggine è prodotta da una combinazione di acqua, anidride carbonica e ossigeno i quali, venendo a contatto con una superficie ferrosa, possono corrodere e compromettere esteticamente e funzionalmente un oggetto. Proprio per questo motivo, il ferro viene spesso protetto utilizzando sostanze anti-ruggine o agendo preventivamente con una zincatura capace di isolare il materiale dagli agenti atmosferici. Prima ancora di affrontare l’annoso problema di come togliere la ruggine quindi, è importante prevenirne e ridurne al minimo l’insorgenza. Tra gli anti-ruggine in commercio più comunemente utilizzati vi eè il primer, un composto a base di fosfato di piombo capace di isolare il metallo e da applicare prima della verniciatura. Esistono inoltre particolari vernici e smalti contenenti sostanze capaci di combattere la ruggine, evitando così di dover dare troppe mani quando si ri-vernicia un oggetto in ferro. O, in alternativa, è possibile acquistare speciali vernici da applicare direttamente sulla ruggine, senza doverla anticipatamente rimuovere, in grado di bloccarne la proliferazione. Prodotti che riescono a scurire la superficie arrugginita, consolidandola al metallo e facendo risparmiare le energie necessarie a grattare via i residui. Sempre più spesso, essi rappresentano la risposta più diffusa alla domanda “come togliere la ruggine”? Andiamo ora a scoprire più nel dettaglio come rimuovere la ruggine da superfici diverse.

Come togliere la ruggine dal ferro

rimuovere la ruggineLa ruggine è il prodotto visibile del normale processo di ossidazione del ferro; questo implica che, una volta sviluppatasi, per riportare il materiale al suo stato iniziale, vada rimossa meccanicamente. Nel domandarsi come togliere la ruggine dal ferro è bene sapere che a seconda della diversa fattura dell’oggetto ossidato e della “gravità” della situazione andranno usati strumenti diversi. Una superficie liscia avrà ad esempio bisogno di essere trattata in maniera differente rispetto ad una lavorata. Gli utensili più comunemente usati per togliere la ruggine dal ferro sono la carta vetrata, le lime, le smerigliatrici e le spazzole.

La carta vetrata è lo strumento che richiede una maggior dose di olio di gomito, ma è anche quello che permette una migliore calibrazione, riducendo il rischio di intaccare le superfici sane poste al di sotto dello strato di ruggine. Strumenti più ingombranti come le smerigliatrici invece sono particolarmente adatti a superfici estese e strutturalmente semplici.

In tutti i casi è bene, come già detto, completare l’operazione con l’utilizzo di sostanze antiruggine per non doversi ritrovare poi a chiedersi nuovamente come togliere la ruggine dal ferro.

Come togliere la ruggine dai tessuti

Una delle caratteristiche più antipatiche della ruggine è l’incredibile difficoltà a rimuoverne le macchie dai tessuti. Senza accorgercene, succede che sfiorando un cancello o un vecchio candelabro in soffitta, si vengano a creare creando delle anti-estetiche macchie rossastre che tendono a rimanere visibili anche dopo lavaggi ad alte temperature. Cosa fare per togliere la ruggine dai tessuti? Un rimedio naturale molto efficace consiste nello spruzzare del succo di limone direttamente sulla macchia, lasciando poi riposare il tessuto per qualche ora.

L’azione acida del limone sarà un ottimo alleato per sciogliere l’ossidazione e andrà accompagnata, dopo aver fatto passare il giusto lasso di tempo, da un’azione di tamponatura con del sale grosso, utile ad assorbire il succo e i detriti ferrei. L’operazione si concluderà con un normale lavaggio finale per cancellare le tracce delle sostanze usate.

Come togliere la ruggine dal water

Il water è spesso a rischio ruggine a causa della costante presenza dell’acqua e alla scarsa areazione interna. Quindi, come togliere la ruggine dal water?I rimedi naturali sono molteplici e prevedono prevalentemente prodotti che normalmente abbiamo in casa. Tra questi, i più efficaci sono il bicarbonato di sodio, l’aceto e, come per i tessuti, il succo di limone ed il sale.

Per aiutare a rendere più incisiva l’azione di tali sostanze si può aggiungere della soda in polvere unendo un’azione abrasiva all’effetto chimico di rimozione delle chiazze di ruggine.

In tutti i casi bisogna agire con cautela, avendo l’accortezza di non incidere la superficie smaltata che finirebbe per graffiarsi inesorabilmente.

Video: Come togliere la ruggine con pochi euro e l’elettrolisi

Approfondimento: http://it.wikihow.com/Rimuovere-Ruggine-e-Corrosione

Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*