martedì, 23 maggio 2017
Home > Casa > Come Pulire l’Ombrellone da Spiaggia o da Giardino? Metodi e rimedi

Come Pulire l’Ombrellone da Spiaggia o da Giardino? Metodi e rimedi

Quando l’estate si avvicina, è importante iniziare a pensare a come tenere puliti gli accessori da spiaggia, che nei mesi di luglio ed agosto verranno utilizzati con una certa costanza. Su tutti l’ombrellone che, sia in spiaggia che nel giardino di casa, può deteriorarsi o arrugginirsi se non viene curato e ripulito prima di riporlo in garage o in cantina. Per evitare brutte sorprese, cerchiamo dunque di capire come pulire l’ombrellone dalle macchie allo scopo di farlo durare a lungo. Esistono infatti una serie di rimedi fai da te che permettono di mantenerlo in buone condizioni in maniera tale che, nel corso dell’inverno, non si deteriori.

come pulire ombrellone

  • Anzitutto è importante la prevenzione. E’ importante prestare attenzione a pioggia e temporali evitando di lasciare l’ombrellone da spiaggia, anche nel caso sia chiuso, esposto al maltempo perchè la pioggia di un temporale non farebbe altro che danneggiarlo. Qualora non abbiate fatto in tempo a portarlo al coperto, è importante, a temporale concluso, aprire l’ombrellone in modo da farlo asciugare completamente.
  • A stagione conclusa, è importante dare una spazzolata all’ombrellone a secco, sia che sia stato usato in giardino che in spiaggia, per rimuovere tracce di polvere o di sabbia accumulate. Dopodichè è bene lavare, usando una soluzione di acqua tiepida e sale grosso (da cucina) la tela dell’ombrellone, passando una spugna imbevuta sia sulla superficie esterna che su quella interna, in maniera tale da impregnare di soluzione le macchie presnti.
  • In alcuni casi le intemperie, gli sbalzi di temperatura o il prolungato utilizzo, possono infatti lasciare sulla stoffa dell’ombrellone delle macchie. In questo caso sarà necessario pulirlo. Come pulire l’ombrellone dalle macchie? utilizzando un detergente neutro ed un flacone di trielina (o in alternativa acqua e candeggina da spruzzare in modo uniforma usando un vaporizzatore), che permette di eliminare anche le macchie più difficili, passandolo sulla stoffa con una spazzola. Nel caso in cui l’ombrellone sia ricoperto da un velo idrorepellente è importante evitare di strofinare in maniera troppo energica, per non danneggiarlo ed utilizzare esclusivamente prodotti naturali, che non vadano a rimuovere il trattamento idrorepellente. A pulizia ultimata bisogna risciacquare accuratamente, usando un panno intriso di acqua calda, per poi far asciugare l’ombrellone sotto il sole.
  • Per quanto riguarda le parti in metallo è bene passare, qualora siano presenti tracce di ruggine, un antiruggine usando un pennellino sulle parti già interessate dalla sua formazione, andando poi a ritoccare con una vernice ad hoc. Anche per le parti in legno è possibile effettuare un trattamento per andare a ravvivarne il colore, utilizzando in seguito un prodotto idrorepellente.
  • Dopo l’asciugatura dell’ombrellone, sarà possibile riporlo nella sua apposita custodia ed in un luogo asciutto, fino alla successiva estate.
Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*