venerdì, 23 giugno 2017
Home > Casa > Come Far Risplendere la propria Auto nonostante l’attacco di Resina ed Insetti

Come Far Risplendere la propria Auto nonostante l’attacco di Resina ed Insetti

La carrozzeria di un’autovettura è una delle parti più sensibili – in special modo la vernice – e maggiormente esposta agli agenti esterni. Averne cura è fondamentale sia per non attirare l’attenzione e gli sguardi compassionevoli sia per avere più possibilità di successo nel momento in cui si decida di venderla a un privato, problema che per fortuna ora può essere ovviato rivolgendosi ai nuovi servizi online che permettono di vendere auto usate di qualunque genere e a prescindere dalla condizione in cui si trovano oppure aziende che offrono lavaggio auto addirittura a domicilio.

Fino a quel momento però è consigliabile prevenire i danni più grossi e dedicare qualche domenica pomeriggio a ripulire l’abito della vostra quattroruote riportandola allo stato di grazia di un tempo. Vediamo quindi un paio di trucchi  per eliminare lo sporco più assiduo.

Rimuovere gli Insetti

Soprattutto se si percorrono strade secondarie o di campagna sarà inevitabile fare una strage di tanti piccoli insetti, che vedranno come ultima cosa il parabrezza della vostra auto. Gli insetti, anche se possono sembrare piccoli e innocui, sono in realtà tremendi per la vernice del vostro veicolo se non rimossi entro breve tempo, in quanto la loro secrezione potrebbe seccarsi e penetrare nella vernice, rendendo successivamente impossibile la loro rimozione senza togliere allo stesso tempo uno strato di vernice.

pulire auto dagli insettiPer eliminarli con successo si consiglia di applicare con un panno o la bomboletta del WD-40 – un idrorepellente oleoso – e lasciarlo agire per circa dieci minuti finché gli insetti non si saranno ammorbiditi e saranno più semplici da rimuovere. Per la sua consistenza oleosa si raccomanda di non usare questo spray sul parabrezza e sui finestrini, in quanto sarebbe difficile da togliere, e usare al suo posto una miscela di acqua e sapone per piatti. Dopodiché basterà strofinare le zone colpite con un asciugamano, prestando attenzione a non raschiare o usare spugne abrasive che potrebbero rovinare la vernice. Al termine basterà lavare a fondo l’auto per eliminare ogni residuo.

Rimuovere la Resina

Un altro incubo di tutti gli automobilisti è la resina, la quale potrebbe trasformarsi in uno strato duro e persistente se non tolta regolarmente, in particolare modo d’estate quando è più concentrata.

Per la rimozione della resina possono essere utilizzati prodotti specifici, ma può bastare anche solo un panno inzuppato nell’alcol, steso sulle zone affette per circa dieci minuti – tempo per farla ammorbidire – dopodiché si potrà procedere strofinando con attenzione senza graffiare la carrozzeria.

Se la resina è ostinata e non vuole andarsene, anche in questo caso si potrà usare il WD-40 – tranne che sui finestrini dove si consiglia di rimuoverla con un taglierino – e infine al termine dell’operazione ricordarsi di lavare l’auto per togliere tutti i residui.

Autore
Niki Rocco
Senior Web Developer e Seo Specialist di professione. Laureato in Informatica presso l'università Cà Foscari di Venezia, ha una passione sfrenata per il web.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*