giovedì, 23 novembre 2017
Home > Anziani > Come effettuare il trasferimento della pensione?

Come effettuare il trasferimento della pensione?

Nel caso in cui un pensionato abbia la necessità di effettuare un cambiamento dell’ufficio presso il quale ritirare la propria pensione, è necessario seguire una procedura ad hoc. E’ bene sottolineare che occorre presentare la domanda di trasferimento della pensione, presso la sede in cui la pensione stessa è in pagamento e che i titolari di diverse pensioni sono tenuti a presentare una singola domanda. Altro dettaglio da ricordare: qualora i pensionati ricevano la pensione mediante accredito su conto corrente bancario o postale devono, prima di consegnare la richiesta all’Inps, richiedere alla banca o all’ufficio postale la compilazione della sezione del modello riguardante le coordinate per il pagamento.

Vediamo anzitutto come effettuare il trasferimento della pensione da un ufficio postale all’altro. In questo caso è necessario compilare il modello P30/M, un documento contenuto nel libretto di pensione oppure disponibile presso le sedi Inps, da compilare in ogni sua parte per poi consegnarlo all’ufficio postale presso il quale si riscuote la pensione. Sarà l’ufficio a prendere contatti per effettuare il trasferimento della pensione.

come trasferire la pensione

Come trasferire la pensione da un ufficio postale a una banca o da una banca ad un’altra?

Per trasferire la pensione da un ufficio postale a una banca o viceversa o, in alternativa, per effettuare il trasferimento tra due istituti bancari è necessario compilare il modulo TRASF.01, disponibile in tutte le sedi Inps.

I nuovi moduli per trasferire la pensione

Per ottenere la corretta comunicazione da parte dei pensionati e degli enti pagatori, l’Ente previdenziale ha uniformato i moduli per la domanda di trasferimento della pensione, che devono essere utilizzati per le richieste di trasferimento nella stessa provincia, fuori provincia o all’estero, per le nuove pensioni. Il modulo TRASF01P è quella da utilizzare nel caso in cui il pensionato richieda il pagamento della pensione presso una posta. Nel caso in cui lo richieda presso un istituto bancario si utilizza il modulo TRASF01B mentre il modulo TRASF01E è quello da utilizzare quando il pensionato richiede il pagamento della pensione in un altro stato.

Come comunicare il trasferimento residenza

Nel caso in cui si cambi residenza, ai fini del pagamento della pensione è necessario comunicarlo all’Inps Gestione Dipendenti Pubblici per l’aggiornamento dell’anagrafica. In questo caso la procedura è per via telematica, accedendo all’apposita sezione del sito dell’Inps, provvisti del relativo PIN di accesso.

Nel caso in cui la nuova residenza sia nella stessa provincia, il pagamento della pensione rimane inalterato nella sede Inps Gestione Dipendenti Pubblici di partenza. Qualora invece al provincia sia la stessa ma cambi la sede territoriale (nel caso delle province di Napoli, Roma, Torino e Milano), il pagamento della pensione verrà trasferito d’ufficio alla sede territoriale competente per codice di avviamento postale. Per i trasferimenti da una provincia all’altra invece, il pagamento della pensione viene trasferito d’ufficio alla nuova sede provinciale. Se si tratta di una delle quattro province con sedi territoriali, il nuovo codice di avviamento postale del pensionato determinerà la sede competente. Infine nel caso di trasferimento all’estero, il pensionato potrà decidere di conservare il pagamento in Italia oppure riscuotere la pensione nello stato in cui abita.

Autore
Daniele Orlandi
Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione in tutte le sue forme. Laureato in Comunicazione Digitale collabora con diverse testate giornalistiche online e offline.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

*

*